Per vivere oggi bisogna sentirsi “bene con se stessi“, a qualsiasi età e la medicina è sempre più sollecitata da pazienti che chiedono di migliorare il proprio aspetto, l’equilibrio e l’armonia complessiva per una ricerca di sicurezza personale ma, anche, per una necessità professionale ed una profonda esigenza spirituale.

 

Ed è proprio per questo motivo che nella nostra struttura abbiamo deciso di inserire la medicina estetica nell’ambito di un centro polispecialistico, così da offrire ai nostri pazienti un valutazione globale per restituire loro benessere ed equilibrio, con il supporto di specialisti altamente qualificati.

Dott. Fidanza Carlo

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

VISITE SPECIALISTICHE

FILLER

Trattamento con acido ialuronico, che può durare fino ad un anno e mezzo a seconda della tipologia di scelta del farmaco e si correla alle esigenze della paziente.

Indicazioni: aumento dello zigomo, solchi nasolabiali, labbra, fossa temporale, solco naso lacrimale, piccole rughe attorno agli occhi (solo dopo trattamento con botox).

BOTOX

La tossina botulinica viene ormai da anni largamente utilizzata in medicina estetica per il trattamento delle rughe attorno agli occhi, quelle frontali e nei disturbi di ipersudorazione ascellare e delle mani.

Il suo utilizzo e’ assolutamente sicuro (non è mai stato segnalato un singolo caso di reazione avversa) e l’effetto dura 5 mesi e non oltre.

BIORIVITALIZZANTI

Sono sostanze naturali, come le vitamine, che vengono iniettate superficialmente nella cute e sono in grado di ridare vitalità ed idratazione profonda.

EPILAZIONE MEDICA CON LASER A DIODI

Irsutismo, ipertricosi ed epilazione estetica.

L’irsutismo, ovvero la crescita dei peli in zone del corpo dove normalmente sono assenti e l’ipertricosi, cioè la crescita esagerata di peli nelle zone dove normalmente sono presenti, sono condizioni abbastanza comuni spesso legate a disfunzioni ormonali.

La terapia di queste condizioni, oltre a risolvere lo squilibrio endocrino, se presente, si basa anche sulla cura del “sintomo” ovvero sulla rimozione dei peli.

L’epilazione mediante laser, oltre ad essere un’efficace strumento per un miglioramento estetico dell’immagine, è quindi una preziosa terapia medica di supporto in alcune particolari situazioni cliniche, come per esempio l’irsutismo e l’ipertricosi a genesi ormonale o altre condizioni quali follicoliti inguinali ricorrenti, ecc.

Attualmente la tecnica che permette di eliminare i peli nel modo più accurato e con risultati piu’ duraturi è l’EPILAZIONE LASER A DIODI.

Tale metodica, diversamente da altre tecniche quali la luce pulsata e l’elettrocoagulazione, consente di ottenere un’epilazione permanente.

L’apparecchio utilizzato emette un raggio originato da un diodo di Alessandrite, con uno “spot” di 9 mm di ampiezza, una potenza di picco di 1600 W, un’ampiezza d’onda di 5 – 400 ms.

L’utilizzo di questo laser (LightSheer® classe 4, il più potente esistente sul mercato), deve essere eseguito da personale medico addestrato.

Con la nuova normativa di legge i centri estetici non posso usufruire di laser così performanti in quanto devono utilizzare potenze inferiori a 40J/cm2.

Il laser permette di raggiungere il risultato dell’epilazione permanente poiché agisce sulla “componente vascolare” del bulbo pilifero eliminando la possibilità di apporto nutritizio al pelo.

In funzione di parametri quali le caratteristiche della pelle (fototipo), il colore dei peli, il loro diametro e la densità degli stessi (aree più o meno folte), viene programmato il trattamento che generalmente richiede un numero di sedute variabile da 2-3 (es. inguine) fino a 10 (es. petto maschile) per ottenere la completa depilazione.

Trattamenti ripetuti, distanziati fra loro 20–40 giorni, sono necessari poiché, in funzione delle fasi di crescita del pelo e delle cicliche variazioni ormonali dell’organismo, permettono di colpire in modo sequenziale tutti i follicoli piliferi che abbiano peli di nuova insorgenza.

Le complicanze descritte sono solo locali e quelle significativamente più frequenti sono un modesto dolore locale durante il trattamento, arrossamento della cute e gonfiore (successivi all’esposizione, temporanee e a remissione spontanea), un insoddisfacente risultato nei casi di peluria particolarmente chiara e sottile e, in rari casi, una iperpigmentazione di natura infiammatoria in alcune delle zone trattate o piccole escare (crosticine) che si risolvono spontaneamente.

Dopo il trattamento sarà opportuno applicare localmente, per il periodo di tempo consigliato, gli ausili cosmetici consigliati.

LIFTING NON CHIRURGICO DEL VOLTO

Combinando filler riempitivi in zone del volto fisiologicamente predisposte ad un invecchiamento precoce con botulino ed eventualmente fili di materiale riassorbibile, è possibile dare al volto un aspetto tensivo e di ringiovanimento che solo fino a qualche anno fa era impensabile raggiungere, se non con tecniche di lifting chirurgico.

SPECIALISTI A PORTATA DI MANO